Poteva essere una success-story

eurotravel_sede.jpgMi spiace che non sia terminata con un lieto fine l'avventura dell'Eurotravel, che pareva avere le caratteristiche - usando due anglicismi - di una success-story, cui si accompagnava la vicenda umana di due fratelli self-made-man, che avevano salito con grinta e determinazione gli scalini, partendo dal piano più basso.
Evidentemente, ma non spetta a me dirlo, ci sono stati passi sbagliati che hanno condotto alla situazione attuale e non è certo solo la crisi globale ad esserne la ragione, anche se sono molti i tour operator che sono sull'orlo del baratro e come in un gioco di domino il sistema turistico italiano rischia grosso.
Frutto probabilmente del gigantismo, di bolle speculativo-finanziare e di un mondo malmostoso - in cui alla fine il turismo era solo occasione d'investimento e di giochi coi bilanci - da cui sarebbe prudente star distanti.

Registrazione Tribunale di Aosta n.2/2018 | Direttore responsabile Mara Ghidinelli | © 2008-2020 Luciano Caveri