Sondaggio da gourmet

Un tavolo di un ristorante valdostanoUn argomento classico da conversazione estiva è la qualità dei ristoranti, specie se qualche amico turista ti chiede qualche "indirizzo giusto" ed è occasione...ghiotta per esibire le proprie conoscenze enogastronomiche.
Per questo mi incuriosisce il sondaggio di "ImpresaVdA": Fabrizio Favre - uno dei protagonisti della pattuglia valdostana dei blogger - propone un voto fra alcuni dei ristoranti più rinomati della Valle d'Aosta.
Ecco i "nominati": "Cafè Quinson - Vieux Bristot", "Hotel Hermitage - La Chandelle", "Hotel Miramonti - Coeur de Bois", "Dente del gigante", "La Clotze", "La Clusaz", "Le Grenier", "Le Petit Restaurant - Hotel Bellevue", "Vecchio Ristoro da Alfio e Katia" e "Village la Cassolette".
Naturalmente si tratta di eccellenze e dunque la scelta non è facile e forse Fabrizio potrà in casi analoghi consentire di aggiungere eventuali locali mancanti secondo il giudizio del pubblico.
Certo che l'elenco mostra come la ristorazione locale offra qualità ed inventiva e un uso intelligente, anche ma non solo, dei prodotti locali. Avendo amici fra i competitori, non dirò a chi va il mio voto...

Commenti

A proposito del sondaggio...

Ho scelto i ristoranti citati nelle guide perchè (non essendo un esperto) mi permettevano un minimo di obiettività, tuttavia lo spazio commenti è assolutamente libero e le segnalazioni, come giustamente scrivi tu, ben accette anche perchè sto pensando di proporlo come sondaggio annuale.

Un piccolo premio simbolico da assegnare al miglior ristoratore valdostano. Del resto si tratta di un modo di fare impresa impegnativo e strategico per il nostro turismo ed è giusto garantire un po' di visibilità a chi sceglie la strada della qualità.

Di sicuro intervisterò il vincitore del sondaggio all'interno del programma radiofonico che conduco ogni venerdì su Radio Proposta in Blu.

Registrazione Tribunale di Aosta n.2/2018 | Direttore responsabile Mara Ghidinelli | © 2008-2020 Luciano Caveri