Forte La Fontaine!

Un'immagine da la volpe e l'uva"On en use ainsi chez les grands.
La raison les offense; ils se mettent en tête
Que tout est né pour eux, quadrupèdes, et gens,
Et serpents.
Si quelqu'un désserre les dents,
C'est un sot. - J'en conviens. Mais que faut-il donc faire ?
- Parler de loin, ou bien se taire".

Così argutamente si esprimeva Jean de La Fontaine - scrittore secentesco con i celebri animali parlanti - che, con le sue favolette, raccontava "verità sgradevoli".
Scopro, di tanto in tanto, che questo sito, che pure "parle de loin", spiace per una sua qual certa franchezza e c'è chi lo legge apposta per vedere "se" e "come"...
Trovo che è la ragione della sua esistenza perché, pur seguendo gli alti e bassi dell'umore e la varietà degli avvenimenti, l'idea è che in un diario pubblico ci si metta in gioco.
La maggior parte dei politici aprono un sito in vista delle elezioni e poi li lasciano morire oppure affidano a ghostwriter (scrittore fantasma) la scrittura che diventa così fasulla.
Qui è tutta - compresi gli errori, naturalmente - farina del mio sacco.

Commenti

Questo blog...

ti fa onore, come ricordo bene il primo tuo, quello con lo sfondo blu, che poi fu chiuso per le molte intemperanze inaccettabili di chi scambia uno spazio da ospite per casa propria.
Abbasso i ghostwriter, con i quali mi trovo spesso in contatto per le opere di certi alpinisti presunti scrittori, non sono pochi credimi...

Infatti...

ho grossi dubbi su chi scala le classifiche di vendita con molti titoli a raffica pieni di una prosa ricca e quando ti parlano hanno un vocabolario di cento parole.

Registrazione Tribunale di Aosta n.2/2018 | Direttore responsabile Mara Ghidinelli | © 2008-2020 Luciano Caveri