Ciao, "Flocon de neige"!

flocon_de_neige.jpgChi ha ascoltato l'ultima puntata di "Caleidoscopio" lo sa già. "Flocon de neige - Fiocco di neve", detto anche "Blantzet", sta bene. Lo stambecco albino vive sempre nei pressi dell'Emilius, però verso Cogne, dove i cacciatori locali lo hanno "adottato" e la Forestale ne ha seguito il destino.
Lo stambecco bianco ha tre anni, vive con una ventina di maschi e socializza, avendo a suo tempo un po' tardivamente lasciato mammà ("bamboccione"?).
Il suo albinismo "imperfetto" (non ha gli occhi rossi e gli zoccoli decolorati) ne fa una attrazione, ma evitando certi rischi - ad esempio alla vista - dell'albino vero e proprio.
Ma bianco resta bianco, immacolato.

Commenti

Priorità

Caro Luciano, sono contento per il nostro giovane stambecco albino ma resto un po' perplesso per quello che trovo, anzi non trovo, sul tuo blog. Sono di Saint-Oyen ma da ormai cinque anni vivo a Città del Capo. Dunque uno di quegli "Italiani all'estero" che, come tu hai scritto qualche giorno fa, forse non merita il diritto di voto, legato alla Madrepatria solo da romantica nostalgia.
Spero tu voglia credermi quando dico che tanti quaggiù hanno davvero a cuore le sorti di quella che comunque rimane la nostra terra. Ieri hai scritto di come è importante trasmettere esperienze ai giovani, dar loro il senso del dovere, di insegnare a tutti ad essere davvero cittadini. Il mio è un appello, non una provocazione o un'accusa.
Perché non scrivi sul tuo blog di come stanno distruggendo la Costituzione e i suoi valori? Non sei indignato da ciò che succede, come cittadino prima e come ex parlamentare poi? Non è forse il dovere di difendere i propri principi e valori, di alzare la testa, che bisognerebbe insegnare alle generazioni future?
Sui crocefissi tutti per aria, sullo scempio dell'ordine democratico tutti al bar…
Facci sapere.

Intanto...

io resto favorevole al diritto di voto di chi risiede all'estero, ma non attraverso le "circoscrizioni estere", che sono una boiata, mentre bisogna poter votare per la "propria" circoscrizione.
Hai ragione che lo stambecco bianco è argomento leggero, ma se leggi il blog vedrai che - già solo quest'ultima settimana - mi sono occupato dei temi che ti stanno a cuore. L'Italia sta precipitando nel baratro di una politica da barzelletta con una generale lobotomizzazione. Vince dappertutto la demagogia e l'onda del populismo - con rischi evidenti anche da noi - si abbatte come una mareggiata.
Triste situazione e che non fa sperare in nulla di buono. Se resto ottimista è perché son convinto che alla fine dovrà pur tornare il sole!

Registrazione Tribunale di Aosta n.2/2018 | Direttore responsabile Mara Ghidinelli | © 2008-2019 Luciano Caveri