Fantasmi della memoria

le_grenier_interno.jpgI fantasmi esistono. Non sono quelli dei manieri scozzesi. Sono, invece, quelli che materializziamo con il flusso dei nostri ricordi.
L'altra sera associavo questo pensiero ad un ristorante ("Le Grenier" di Saint-Vincent, ideato da Maurizio Bich molto tempo fa) che, malgrado i cambi di proprietà e di menù, ha mantenuto per me - per le tante serate passate negli anni - un genius loci. Esserci, seduto ad un tavolo, evoca molto più di una seduta spiritica!
Ogni tanto penso a ristoranti che non ci sono più, come il "Reale" di Bard, il celebre "Cavallo Bianco" di Aosta, il "Dora" di Pont-Saint-Marti, i locali di Sanson.
In realtà sono ben vivi nella memoria, legati come restano ad amori, amicizie, convivialità.

Registrazione Tribunale di Aosta n.2/2018 | Direttore responsabile Mara Ghidinelli | © 2008-2020 Luciano Caveri