Lo spiumacittadino

superenalotto_01.jpgIl Superenalotto fa sognare: uno dei giochi nel gioco sta nel discutere con gli amici o al bar che cosa si potrebbe fare con gli oltre 100 milioni di euro, cifra da capogiro.
Sarebbe bene, tuttavia,  scavare  a fondo nell'impazzimento di uno Stato biscazziere, ben lieto di svuotare con i giochi più disparati le tasche dei cittadini con implicazioni con il malaffare, come dimostrato dai trigomiriri sulle slot machine.
Chi guardi il sito dei Monopoli di Stato,  non può che rimanere stupito e amareggiato dallo strapotere di una macchina dell'azzardo pubblico unica al mondo. Strana idea di Stato... asociale che pare la normalità e quando si cercano i soldi - come per il terremoto abruzzese - ricorrendo ormai, con metodo, ad un nuovo gioco "spiumacittadino".

Commenti

Spiumacittadino?

Sai io sono d'accordo con lo Stato... è una tassa, solo che sono io a scegliere se pagarla o no, ed io non la pago... anche
tutti questi "gratta e vinci", mah, bisogna pensare che parti perdente già da subito... io credo che in tutta la mia vita (49 anni) avrà comprato al massimo tre tagliandi del "gratta e vinci" e giocato cinque o sei volte al "superenalotto"...
E' come alle slot... chi gioca ti dice sempre quanto ha vinto, ma mai quanti soldi ha speso prima per arrivare alla vincita.

Basta...

fare un lavoro scientifico e vedrai come questo eccesso di gioco d'azzardo sia negativo.
Il tuo è un ammirevole self control, ma ci sono ormai delle vere e proprie dipendenze.

Registrazione Tribunale di Aosta n.2/2018 | Direttore responsabile Mara Ghidinelli | © 2008-2020 Luciano Caveri