Imbrattare i muri

scritta_muro.jpgCon le nuove norme contenute nel tanto discusso decreto sulla sicurezza, è previsto un apprezzato giro di vite per chi si diverte a disegnare graffiti o a tracciare scritte sui muri e su tutto il resto.
Le sanzioni amministrative e penali, per gli autori e per chi vende a minori bombolette di vernice indelebile, credo che faranno il loro effetto. I writer dall'elevato contenuto artistico sono, basta guardare i muri di Aosta, un'infinitesimale minoranza e purtroppo - a parte patetiche dichiarazioni d'amore che varrebbero alcuni calci nel sedere - si è pure esaurita quella carica ironico-sarcastica che ricordo in certe scritte negli anni Ottanta.
Ci sono teppisti che godono come matti a rovinare il decoro di palazzi e arredi urbani di vario genere. Ricordo palazzi del centro appena ridipinti, divenuti tela sin da subito per certi sghiribizzi che sono una vera e propria violenza oltreché un danno.

Commenti

Il discorso...

che per me non regge è quello delle sanzioni amministrative, ad esempio per chi vende bombolette ai minori.
Se un minore commette un reato da maggiorenne ne deve rispondere come un maggiorenne e non che, a quel punto, diventa un impunito perché minorenne, e neanche i genitori devono venir esclusi da questo discorso.
A quattordici anni od anche meno giri con un coltello in tasca e punzecchi qualcuno e quando ti portano in caserma non puoi essere neanche redarguito perché sei minorenne?!?
Verso i quindici anni ho provato a fare il fenomeno un po' spocchioso con un carabiniere del mio paese che ci aveva fatto alcune domande per una bravata commessa da uno della nostra compagnia, ed il risultato è stato che ho portato a casa due manrovesci del milite e due di mia madre che si sono aggiunti quando ha saputo cosa era successo.
Pensa se mi beccavano a far scritte sui muri... giravo con le chiappe blu fino alla fine dei miei giorni.
Siamo un po' troppo garantisti (quando ci fa comodo) e spesso certi adulti tirano in ballo delle scuse assurde (ricordi cosa aveva detto Vittorio Sgarbi sull'argomento "graffittari") per cui poi non possiamo lamentarci troppo se abbiamo degli sciancati a cui molto è permesso.
Acetone e spugna e cancelli quello che hai fatto: questa è una buona punizione, ma poi chi li sente gli psicologi!!!

Purtroppo...

le vernici indelebili sono indelebili e la minore età non significa, pur mutando condizioni e responsabilità per i genitori, impunità.

Pensa...

che da bocia con le bombolette cambiavo colore al "Ciao"!

Sul mio muro...

Il muro della mia ditta, appena pitturato, è durato quattro giorni.
Il gentile arzigogolatore ha anche fatto delle piccole prove colore, prima di cimentarsi nella sua "opera".
Devo dire che, almeno, nei colori scelti ha la mia approvazione... Ovviamente ho deciso di non ripristinare i luoghi: ci si arrabbia solo una volta.
Ringrazio Google che, riprendendo a mia insaputa la collocazione fotografica della ditta, ha ripulito la facciata.
Pregevole lavoro.

Registrazione Tribunale di Aosta n.2/2018 | Direttore responsabile Mara Ghidinelli | © 2008-2020 Luciano Caveri