Piccole battaglie perdute

punto_info_vda_les_iles.jpgE' divertente come ci siano cose banali che paiono irrisolvibili. Alcuni anni fa è stata costruita la nuova area di servizio alle porte di Aosta. Nella sua concezione l'area ristorazione-vendita doveva essere una specie di biglietto da visita della Valle d'Aosta: chi entra nel grill si accorge che non è stato così.
All'epoca, funzionando per alcuni anni, nella torretta in vetro a piano terra, con alcuni richiami immaginifici nella parte superiore (sagome di cartone con soggetti vari), era stato aperto un ufficio informazioni della Regione in convenzione con le guide turistiche.
La valutazione dei passaggi portò alla chiusura, ma da tre anni - dopo averle provate tutte per farlo - constato che la scritta che segnala un ufficio informazioni non è stata tolta.
Piccole battaglie perdute.

Commenti

Punto info...

devo dire che non è mai stato molto "visibile" come punto di informazione tant'è che me ne sono accorto del posto una volta per caso, solo perché passandogli davanti, una conoscente che lavorava proprio lì mi chiamò.

In effetti...

la "Porta della Valle d'Aosta" sarebbe stata cosa ben diversa...

Autogrill...

Non mi sembra un autogrill molto ben riuscito. Non solo per il "buco nell'acqua" dell'infopoint.
Mi sembra che in origine si dovesse potervi accedere anche dalla carreggiata opposta, e si sarebbe dovuto poter usufruire dall'autostrada del complesso "Les iles".
Anche il layout interno non mi sembra un granché. Soffre inoltre di essere preceduto da quello di Châtillon che arriva dopo tanti chilometri di strada dai precedenti, e seguito da un complesso come quello dell'autoporto, ben più articolato.
Chi deve uscire ad Aosta difficilmente vi fa una sosta. Non so. Spero che gli affari vadano per loro comunque bene.

Il progetto...

non credo che si sia mai discusso del possibile accesso dalla parte "discendente" dell'autostrada, mentre l'accesso a ristorante, piscina e campo pratica è in realtà possibile.
Il grill in effetti è di una catena minore ed è un bazar piuttosto curioso dal punto di vista etnografico. Châtillon dovrebbe essere rifatto a breve, abbandonando disegni grandiosi, mentre l'autoporto paga la complicatezza degli svincoli.

Info...

bastava mettere un pannello pubblicitario prima dell'area di servizio che invitava ad entrare e poi nella sede un bel chiosco con accesso Internet......

L'accesso Internet...

c'era!

Datemi una scala...

e ve la tolgo io!
:-)

Registrazione Tribunale di Aosta n.2/2018 | Direttore responsabile Mara Ghidinelli | © 2008-2019 Luciano Caveri