Avviso ai naviganti

Scritto ho scritto, sollecitato ho sollecitato, ma - a quasi una settimana dalla sospensione da "Twitter" per la "pirateria" di qualcuno che ha cercato di impossessarsi del mio account - sono ancora bloccato.
Mi spiace e ringrazio i molti che hanno manifestato la loro simpatia.
Confido di rientrare presto in campo e non nascondo una qual certa scocciatura, pensando che chi è stato vittima di chissà chi, si trovi poi a subire questa sospensione.

Commenti

Sono nella tua stessa situazione...

fortunatamente solo con l'account personale, dove però molti meno follower di te. Sembrerebbe (il condizionale è d'obbligo) che diversi account di utenti valdostani siano stati "abusati" da un noto spam "dietetico" (nel senso che usa "Twitter" per mandare messaggi a tutti i follower su una "formidabile" dieta).
Ammesso, ma non concesso, che ne possa avere bisogno, "Twitter" si è accorto di questa cosa ed ha resettato la password ma, diffidenti come sono gli americani, questi devono verificare che non siamo stati effettivamente noi a fare lo spam.
L'aspetto triste è che non si può far nulla di attivo, solo aspettare...

Lo spam...

l'ho visto, ma mai aperto...

Bentornato a te...

... e bentornato a me. Senza falsa modestia, "Twitter" era un po' noiosetto...

Ho molto apprezzato...

la mail di spiegazione dell'episodio da parte di "Twitter".

Registrazione Tribunale di Aosta n.2/2018 | Direttore responsabile Mara Ghidinelli | © 2008-2021 Luciano Caveri