Sarebbe clamoroso

DSK all'uscita del Tribunale, insieme alla moglieChissà se davvero quest'oggi Dominique Strauss-Kahn uscirà "pulito" (o con accuse del tutto ridimensionate) dalle accuse di violenza sessuale che lo avevano obbligato a dimettersi dalla direzione del "Fondo Monetario Internazionale" (rapidamente sostituito da una connazionale...) e ad uscire dalla corsa alla Presidenza della Repubblica francese in cui era favorito (rapidamente scaricato dal suo partito...). Così parrebbe dalle anticipazioni contenute in uno "scoop" del "New York Times".
La vicenda, qualunque sarà l'esatto punto di caduta, diventerà comunque esemplare di un sistema giudiziario, quello americano, che - malgrado il bombardamento di telefilm sull'argomento - resta per un europeo qualcosa di misterioso. 
Lo è stato in questa vicenda per la durezza dei comportamenti verso l'accusato, dando l'ovvia sensazione che la fama della personalità sotto accusa diventasse un handicap e non, come capita talvolta in Italia, una corazza con cui difendersi più facilmente. 
Ma se oggi ci fosse un brusco cambio di direzione, allora sarebbe per contro un esempio di tornare sui propri passi, una vera e propria "inversione ad U", inesistente nella nostra macchina giudiziaria.
Certo in Francia oggi, specie all'Eliseo, l'attesa sarà spasmodica e basta leggere i siti dei giornali francesi (che hanno oggi "bucato" la notizia con i giornali in edicola a causa della differenza di fuso orario con gli Stati Uniti) per capirne l'interesse.

Commenti

Paese che vai, usanza che trovi...

piccola considerazione, negli Stati Uniti d'America le cameriere o presunte tali vengono smascherate per aver detto il falso, da noi, in Italia capita l'esatto contrario, "signorine" che ammettono, anzi, vantano amicizie che arrivano addirittura alla quarta carica dello Stato vengono dipinte come megalomani, ma soprattutto che si tratta di sola, pura invenzione dei giornali faziosi della sinistra!
Mah...

Una serie di vicende...

"italiche", se avvenute in America, avrebbero visto il protagonista finire dritto in galera.
A una mia garbata critica un sostenitore del suddetto mi aveva apostrofato con un «tutta invidia!».

Registrazione Tribunale di Aosta n.2/2018 | Direttore responsabile Mara Ghidinelli | © 2008-2021 Luciano Caveri