Alp-Med

io_e_barnier.jpg"Gect - Gruppo europeo di cooperazione territoriale": l'idea di uno strumento comunitario di questo genere nacque, quando ero Presidente della Commissione Trasporti e Politica regionale al Parlamento europeo, nel dialogo fruttuoso con l'allora Commissario europeo Michel Barnier (tornato ora alla Commissione europea).
Per questo, quando divenni Presidente della Regione, cominciò un pressing che portò nel 2007 al primo atto ufficiale firmato a Bard per dar vita ad "Alp-Med", il nostro "Gect", che sta avanzando con lentezza soprattutto a causa di un Governo italiano sospettoso all'inverosimile verso questa forma di europeismo regionale.
Finalmente, dopo un recentissimo "sì" del Governo italiano ad un "Gect" di... diritto francese (a causa dei ritardi italiani!), fra breve una leggina approderà in Consiglio Valle e sarà per me l'occasione di dire quelle che potrebbero essere le sfide del futuro per la "nostra" Euroregione con Piemonte, Liguria, Rhône-Alpes, PACA.

Commenti

Riporto...

premettendo che credo nella mission di "Alp-Med", riporto alcuni sospetti che mi hanno raccontato.
Il primo in assoluto è che i popoli chiamati a raccolta non hanno nulla a che fare tra di loro. Esempio per tutti: l'Arpitania dovrebbe essere più congeniale.
Il secondo, legato strettamente al primo, che sia una piccolissima Unione Europea di tipo economico con mascherature culturali.
Dipani i dubbi?

Precisazioni...

Dipende da cosa ci metteremo dentro!
L'Arpitania è un'invenzione.

Registrazione Tribunale di Aosta n.2/2018 | Direttore responsabile Mara Ghidinelli | © 2008-2021 Luciano Caveri