Canili pieni

max_cuccia.jpgMalgrado le molte campagne "piaciose" con personaggi famosi che ammoniscono sulla barbarie dell'abbandono dei cani in vista delle vacanze, il fenomeno - purtroppo anche in Valle - satura i canili.
Sono sinceramente sbalordito che ciò avvenga: l'idea che si sbatta un cane in mezzo ad una strada, sapendo la loro adorazione per i padroni, mi turba.
Chi lo fa è davvero senza cuore.
So bene che ci sono fatti, abbandoni e solitudini ben più gravi nella nostra società, ma è vero che esiste in questo abbandono di un cane - come se fosse un pupazzo - una dimostrazione vera della mancanza di umanità di parte dell'umanità.

Commenti

In fondo...

Per molti si tratta di uno strumento o un giocattolo.
Ricordo, con dispiacere, di una furibonda lite con un tizio che mi aveva candidamente detto che, tempo prima, aveva abbandonato un cane che andava male a caccia. Ci siamo presi per i denti (come in preistorica natura) e sono stato apostrofato (perché voleva essere offensivo) «ambientalista»...
Non mi dilungo sui contenuti semantici dello scambio culturale, ma vi voglio intrattenere sullo sguardo stupito del mio "interlocutore".
Il suo volto lasciava trasparire una infantile ingenuità sul fatto che non considerassi, a fondo, "res" il suo ex cane. E non c'erano argomenti che lo convincessero...
Al che mi viene da aggiungere la categoria degli inconsapevoli dei sentimenti a chi da "meticcio umano", li fa morire in strada con profonda contezza.

Io proprio non li capisco.....

...pensare che ho un cane incrociato con un husky, talmente bravo che è uno di famiglia, e ho già lo stomaco chiuso da parecchio tempo pensando che ha 14 anni e che è già vecchio, figurarsi abbandonarlo...
Mi abbandonerei io piuttosto...

Giusta considerazione...

io penso - e credo che tu sia d'accordo - che mai e poi mai, potendolo fare (ma giochiamo con i paradossi), un cane abbandonerebbe il suo padrone.

Penso...

sia uno dei pochi animali che ti vuol bene anche se lo bastoni... e questo la dice lunga sulla fedeltà di questo animale.
Da piccolo avevo un cane che mi ha sopportato per quindici anni prima di passare a miglior vita ed ancora oggi mi vengono gli occhi lucidi quando ci penso per cui non posso ammettere che si possa abbandonare un animale perché si è stufi o per leggerezza e neanche che li si maltratti.
Sono esseri viventi e capaci di affetti come noi ed invece puntualmente ce ne dimentichiamo ad ogni estate...
Eppure basterebbe applicare la legge e se il caso non fermarsi alla semplice sanzione economica. Ma poi rifletto un attimo e mi viene da pensare che rischia poco a chi abbandona un bimbo... figuriamoci per un cane... e mi spiace dirlo ma a volte anche gli organi preposti chiudono un occhio ed a volte tutti e due con buona pace del cuore.
Andate a vedere un canile e ditemi se non vi si stringe il cuore, più che altro perché ogni ospite è figlio dell'ignoranza di un umano.

Registrazione Tribunale di Aosta n.2/2018 | Direttore responsabile Mara Ghidinelli | © 2008-2021 Luciano Caveri