Il mio intervento nel Consiglio Valle del 23 febbraio

Il sottoscritto durante il Consiglio Valle del 23 febbraio 2012Propongo qui il mio intervento in Consiglio Valle riguardante l'"affaire" sviluppatosi dopo la lettera, scritta da Hélène Imperial e da me, al Presidente del Consiglio, Alberto Cerise.
Ho detto e ribadito quel che penso con un tono che penso sia stato pacato ma fermo. Non si trattava, infatti, di "fare gli incendiari", perché quelli sono atteggiamenti che servono a poco, ma di essere coerenti rispetto alle proprie idee. Propongo l'intervento alla vostra attenzione proprio per questo.
Su questa vicenda si è scritto molto e in molti mi hanno espresso il loro sostegno su di una battaglia di principio. Mi spiace per chi, in buonafede, non ha capito, per chi, invece, è in malafede resta poco da dire.
La politica non è un elemento astratto: è, per fortuna, non solo fatta da calcoli e strategie, ma anche di sentimenti. In queste circostanze sono stato molti e diversi fra di loro. Ma quel che conta è averlo fatto nella convinzione che le istituzioni vanno rispettate.

Commenti

Bravo...

ottimo intervento!

Grazie, Sergio...

ora sono stato invitato al Comité fédéral di lunedì (di cui per altro sono membro non votante).
Vedremo...

Speriamo in aperture...

mentali...
La democrazia funziona perché ci sono tante teste che, insieme, devono trovare una soluzione. Si dovrebbe cercare di convincere gli altri, non imporre la propria idea.

Porta...

... lo shampoo!

Arriverò...

già lindo...

Registrazione Tribunale di Aosta n.2/2018 | Direttore responsabile Mara Ghidinelli | © 2008-2018 Luciano Caveri